Sei qui: HomeNato il 4 maggio

Nato il 4 maggio

Lo siamo tutti. Noi. Un parto di massa, doloroso, tragico e di sicuro non con la camicia. Noi, che diventa io, collettivo e individuale, che non lascia spazio a parenti, gemelli, coetanei, cugini, insomma gli altri. Fratellli solo di altri noi, nati il 4 maggio.

Noi nati il 4 maggio, siamo in fondo dei privilegiati, abbiamo due compleanni da festeggiare, quello biologico individuale e quello collettivo, il primo banale, spensiarato, sofferente, felice, immaturo o anziano, come quello di tutti gli altri, il secondo sempre intimo o partecipato in cui rinasciamo, ogni anno. Protagonisti di un fato che può, e a volte lo è, sembrare avverso, ma sempre capaci di sperare e sognare, perchè ogni 4 maggio rinveniamo al mondo. Perchè le nostre lacrime sono come la rugiada dopo la nebbia, simbolo di nuova vita. Noi, nati il 4 maggio che abbiamo visto la luce in una delle giornate più, se non la più in assoluto, buia di tanto tempo fa, oggi ci sentiamo completamente vivi, nonostante tutto e tutti. Perchè dalle stelle siamo finiti alle stalle, ma il 4 maggio alle stelle ci riviacciniamo.

VIDEO

  • L'impresa
Joomla templates by Joomlashine